Le 15 domande più frequenti sulla Cina…e assurdità varie :o

Non prendiamoci in giro, l’italiano medio non ha assolutamente idea di cosa sia la Cina o di cosa sia cinese. Vi assicuro che ogni volta che torno dalla Cina e qualcuno mi fa delle domande su questo paese si crea una situazione molto…grottesca e talvolta imbarazzante, ma anche un po’ istruttiva sia per me che per i curiosi in questione.

Questo articolo è diviso in 2 parti: la prima risponde alle vostre domande più insidiose sul Paese di mezzo, la seconda è frutto di ricerche su Google fatte dagli occidentali sulla Cina…che vi svelerà la nostra profonda ignoranza 😀

Vediamo le 15 domande che mi vengono più rivolte sulla Cina!

Domanda Risposta
1. ma è vero che i cinesi mangiano i bacarozzi? No. In linea di massima a un cinese medio pensare di mangiare un insetto fa schifo quanto a un occidentale. Poi ci sono ancora delle zone in cui gli insetti fanno parte della cucina tradizionale o della medicina tradizionale.
2. ma è vero che ce l’hanno piccolo? Generalmente sì. E non chiedetemi altro per favore!
3. ma ce l’hanno il bidet? No ragazzi, come la maggior parte delle persone al mondo non hanno ne’ il bidet, ne si lavano dopo averla fatta. Vige la legge 擦一下就好了, cioè “dai una strofinata con la carta e via”!
4. Ma si mangiano davvero cani e gatti? La Cina è grande…ve lo ricordate? Purtroppo ci sono dei luoghi in cui si mangia (e addirittura ci sono delle “sagre” annuali della carne del cane), ma in linea di massima la risposta è no, e il solo pensiero a molti di loro fa inorridire.
5. Ma è vero che possono avere solo un figlio? Questa legge è in continuo cambiamento. C’è stato un periodo dove questo era obbligatorio in tutti i più grandi centri abitati. Ora pare che città come Pechino abbiano nuove regolamentazioni. Del tipo che due figli unici che si sposano possono avere due figli.
6. Ma lo portano il kimono? Quanto mi fa incazzare questa domanda…kimono = Giappone. Cosi’ come katana, manga, Tokyo, water che fanno da bidet ecc.
7. ma lo bevono il caffé? Poco. Ed è quello americano.
8. Ma è vero che mangiano sempre il riso? No, la cucina cinese è vasta e dipende sempre da chi mangia. Diciamo che se al ristorante ordini della carne o delle verdure ti chiedono spesso se vuoi una ciotola di riso per accompagnarli. Ovviamente riso bianco scotto senza alcun condimento. Però hanno anche piatti di riso e altri ingredienti già saltati insieme (che comunque NON sono assimilabili al nostro risotto).
9. Ma perchè i cinesi in Italia hanno tutti il negozio o il ristorante? Sono ricchi? No cari, quando ci si sposa in Cina si riceve una quantità immane di soldi da parenti e amici e invece di comprarcisi una casa, cercano di farli fruttare aprendo un’attività. I cinesi sono imprenditori! Poi ovviamente esiste una comunità cinese che aiuta e perfino una mafia che gestisce altri commerci, ma quelli sono casi a parte.
10. Ma i cinesi sono tutti rispettosi? No ragazzi, sono umani e soprattutto sono una miriade. Basta leggersi cosa ho scritto sopra.
11. Ma li usano i risciò? Solo per i turisti e neanche ovunque.
12. Ma dormono sul tatami? Aridanghete! (= “di nuovo!”) Scusate il romanismo  ma ancora una volta -> tatami = Giappone
13. Ma è vero che quando un cinese muore in Italia va a finire nei ristoranti cinesi? E allora perchè non si vedono funerali cinesi? In questi momenti vorrei possedere una katana per far servire un “piatto italiano” nei ristoranti cinesi.

Uno, solitamente i cinesi non sono cannibali. Due, i funerali come li intendiamo noi sono per cristiani e i cinesi non lo sono. Tre, l’attaccamento dei cinesi ai parenti e la loro superstizione sui morti sono superiori a quelli di noi italiani, non permetterebbero mai che un corpo venisse mutilato o venisse fatto sparire, sia per rispetto che per paura delle ritorsioni di un fantasma. Quattro, i cinesi saranno pure tanti in italia, ma non così tanti da attirare la nostra attenzione quando muoiono. Cinque, fatevi i cavoli vostri!

14. Ma se dico “cin ciun cian” che ho detto?  Che sei ‘n cretino.
15. Ma perchè non mangiano a casa invece che al negozio? In Cina si lavora molto e si sta sul posto di lavoro 10-12 ore di fila, soprattutto se si ha un negozio (negli uffici si resta solo 8 ore). Unico posto per mangiare è proprio il negozio. Maggiori info qui.

Eccoci alla seconda parte. Oggi stavo facendo delle ricerche su internet e mi sono imbattuta su una ricerca insolita che qualche utente aveva già effettuato in passato. Mi è presa la curiosità e sono andata letteralmente a caccia delle ricerche più bizzarre fatte dagli utenti sulla Cina, sia in italiano che in inglese (e devo dire che noi italiani siamo i più cattivelli). Comunque ecco il risultato:

  1. imperatore cinese attuale: ma ragazzi! Ma NOO!! Quale imperatore, vi dice niente Mao Zedong? Comunismo? Guardatevi un po’ di storia della Cina qui. Precisamente l’ultima parte della dinastia Qing.
  2. i cinesi festeggiano il Natale: Domanda lecita, comunque no. Chi lo festeggia non sa nemmeno cosa sta festeggiando, mediamente i cinesi non sono cristiani. Se lo festeggiano si fanno dei regali come le mele. Mele? Sì, perchè mela in cinese è pingguo (苹果 ) che assomiglia a ping’an (平安夜) ovvero “Vigilia di Natale”. Ma sospetto che ci sia di mezzo la produzione di mele, tanto in Cina spesso tutto si risolve con il commercio. Comunque in sempre più centri commerciali o uffici si fa l’albero di Natale o si mettono degli addobbi per fare allegria.
  3. dio cinese: appena l’ho letta non sapevo se prenderla come bestemmia o meno…come dicevo prima, la maggior parte dei cinesi non è cristiana, ma laica. Una parte di loro è buddista o taoista, ma i buddhisti non hanno dio, i taoisti pare di sì (poi nel caso aggiungo un breve articolo su un’intervista che ho fatto ad un sacerdote taoista taiwanese), ma comunque generalmente i cinesi non credono in un dio.
  4. cinese alfabeto: sciocchini, ma il cinese non può avere un alfabeto se hanno i caratteri! Più info qui (a breve).
  5. cosa mangiano i cinesi per essere così magri: ahaha questa è carina. Bè, la pasta ce l’hanno (anche se di grano tenero), le cose fritte o ripassate in padella le fanno, l’olio di semi lo usano (spesso è anche di scarsa qualità), a volte aggiungono il glutammato di sodio…tutte cose non proprio salutari…MA manca il formaggio ragazzi! E comunque la storia del cinese magro va rivalutata, fatevi un salto in Cina e vediamo se siamo più magri noi o loro! Spiego meglio il cibo cinese qui (a breve).
  6. i cinesi ci vedono tutti uguali: Non ridete, ma pare di sì. Io ho avuto tanti studenti e molti di loro mi hanno spiegato quanto non riuscissero a distinguere un occidentale da un altro. Forse non sono allenati a vedere facce occidentali, come a noi capita per gli orientali. Solo che ancora non mi spiego perchè non riescano a distinguere capelli di colore diverso, occhi e naso di taglio diverso…vabbè.
  7. cinesi e giapponesi si odiano: purtroppo, generalmente sì. E questo è dovuto all’invasione dei giapponesi nella Seconda Guerra mondiale, che è finita con un massacro a Nanchino in cui la gente è stata scuoiata viva e non solo dai militari giapponesi. Pare che oggi i giapponesi non ammettino questo massacro ed ecco qui l’odio reciproco…più diverse marachelle per ottenere territori contesi da entrambe le parti.
  8. perchè i cinesi sputano: prima di tutto è meglio sottolineare che non tutti lo fanno, soprattutto i cittadini giovani. Ad ogni modo se lo fanno è perchè, come dice Shrek,”meglio fuori che dentro”. Il catarro o la saliva se si è ammalati vengono visti come cose nocive per il corpo e quindi è necessario espellerle. Non importa se per terra, in un cestino o in un fazzoletto.

 

Fatemi sapere se questo articolo ha risposto a tutte le vostre domande sulla Cina o se avete altre domande che urgono una risposta.

Scrivete qua sotto e io vi rispoderò!

4 pensieri su “Le 15 domande più frequenti sulla Cina…e assurdità varie :o

  1. Me lo sono divorato l’articolo, sono esattamente le domande che sento costantemente xD da aggiornare forse il one child policy, visto che ora hanno avuto la grazia di farne 2…e a quanto pare ne hanno approfittato subito [https://goo.gl/vQRHNz]. Cmq riguardo i cani e cibo, a me chiedono direttamente: “ma quindi tu ogni giorno mangi riso e cane da quando sei li”. Spero sempre che scherzino…

  2. Bello il blog! Bella l’idea e grazie per la condivisone che ne fai. Seguendo un po’ il filo di Terzani, che in questo periodo della mia vita mi ha riaperto nuove visioni del mondo, e cercando di “salvare il salvabile”, vorrei proporti se già non lo hai pensato (o forse non l’ho ancora trovato io fra le pagine del tuo blog) di far visita e documentare anche i luoghi della Cina pre-rivoluzione che purtroppo, come descrive e racconta lo stesso Tiziano, sono andati per lo più scomparendo! Mi riferisco alle case per esempio, caratteristiche, alle tradizioni come quella dei grilli in tasca 🙂 o degli uccellini in casa magari in contesti anche più moderni, aggiornati, e quant’altro ha resistito in qualche modo all’avanzata dei tempi e della globalizzazione.

  3. Grazie Andrea, grazie a te per essere passato a dare un’occhiata! Il blog è in continua evoluzione e ho già preparato altri articoli che pubblicherò pian piano, ancora non ho scritto questo tipo di articolo anche perchè trovare queste testimonianze tradizionali viventi non è facile, soprattutto vivendo nelle grandi città. Comunque io continuo ad assorbire tutto ciò che riguarda la Cina, e a condividerlo in questo blog, quindi non escludo questo tipo di articoli in futuro!
    Spero che troverai interessanti anche i prossimi post, un saluto 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...